EVERGETISMO: CHE COSA E' ?

 

Parlerò non come si parla a un poeta, ma come si parla a un economista. Parlerò cioè in termini di Soldi, non di Valori spirituali. Farò finta che Dante e Raffaello siano solo una pania per i gonzi. Mi chiederò solo quanto si mangia con Raffaello e Giuseppe Verdi. In termini economici il Louvre, il Metropolitan Museum of Art, la Harvard University (e tra poco quella di Pechino) sono imprese che fanno un sacco di soldi. Credo che, bene amministrati come sono, facciano un sacco di soldi anche i musei vaticani.
Un sacco di soldi potrebbero fare anche gli Uffizi o Pompei, e sempre mi domando come mai l'Italia, di cui si dice che abbia circa il 50% delle opere d'arte esistenti al mondo abbia meno indotto turistico della Francia o della Spagna, e naturalmente di New York. C'è qualcosa che non funziona, qualcuno che non sa come far soldi (e mangiare) con la cultura nazionale. (Umberto Eco)

Evergetismo derivato dalla parola in greco "εὐεργετέω", che significa "fare buone azioni", era un fenomeno sociale che consisteva in pratiche di alto status operate da ricchi individui nelle Società antiche, i quali distribuivano una parte della loro ricchezza per la comunità. 

 

Questo fenomeno sociale, è stato molto ben descritto per quanto attiene tale pratica nella cultura romana, dallo storico André Boulanger e più recentemente dall'archeologo Paul Veyne, con la sua monografia sull'Evergetismo, pubblicata nel 1975.

 

Pratiche ed azioni evergetiche sono testimoniate, già nell'antica Grecia e prima ancora in altre culture come quella egiziana. Tali azioni hanno avuto un importante ruolo in queste società nella interazione tra la sfera del privato con quella pubblica, assumendo la connotazione di un fenomeno che si colloca tra l'economico e il sociale, tra i cittadini e i dirigenti, tra le politiche culturali e il welfare.

Nel mondo moderno è possibile ravvisare un segno di continuità con la ripresa di queste pratiche a partire da alcune società i cui processi di sostegno alla Cultura ed al welfare ad opera dei privati e delle imprese sono stati facilitati già da tempo grazie ad adeguate  politiche fiscali. 

 

Finalmente anche in Europa, a partire dalla Francia e dalla Germania, e oggi anche in Italia, è possibile per il privato cittadino sostenere la Cultura potendo praticare una Azione Evergetica.   

Perchè Evergetico?

 

Il fenomeno dell'Evergetismo è collocabile tra la vita politica, economica e sociale di una Comunità, occupando una posizione essenziale nella vita del Cittadino.

 

Si tratta quindi di una dimensione civica, che si distingue dalle altre forme di generosità giustificate dalla pietà religiosa, dalla carità o dal semplice mecenatismo, così come dai benefici legati alle relazioni personali.

 

Dunque?

 

L'Arte al servizio dell'Arte, il marketing e la Comunicazione per valorizzare e promuovere la Cultura:  Artisti e Professionisti dello Spettacolo insieme a Creativi e professionisti della Comunicazione si impegnano per sostenere il Patrimonio Culturale italiano ereditato dal passato per valorizzarlo nel presente allo scopo di contribuire che questo possa venire consegnato integro alle generazioni future. 

 

Abbiamo elaborato per questo una formula innovativa che tenta di coinvolgere anche i Cittadini privati e le Aziende in questa difficile missione.

© Azione Evergetica ha le sue basi in:1996\ Azienda Napoli | 2000\Fotoromanzo.com | 2001\ Napoli-Portici 1835 | 2007\ R.A.N.K.E.D. |

2010-2015\Antropologia Culturale Sviluppa il ... 

chiama:

081-578-8393

Azione Evergetica\un programma

© 2012-2017

Artecnologia  | Rebel Alliance Empowering